Aggiornamento da parte del gruppo HELIOS sull’epidemia di coronavirus (COVID‑19)

In HELIOS monitoriamo quotidianamente gli sviluppi riguardanti l’epidemia del coronavirus (COVID-19) e implementiamo varie misure preventive, in linea con le raccomandazioni delle istituzioni statali.
Di seguito sono riportati gli ultimi aggiornamenti, le misure e le linee guida relative all’argomento.

In HELIOS, la situazione relativa al funzionamento dei nostri siti produttivi e delle forniture di materie prime, rimane invariata ed è sostanzialmente la stessa della settimana scorsa. Lo stesso vale per le misure adottate per garantire la salute e la sicurezza dei nostri dipendenti e dei nostri collaboratori.

Per arginare la diffusione del coronavirus, la Russia ha prorogato le sue misure restrittive e il periodo di chiusura delle attività fino al 30 aprile 2020. Poiché le autorità elaborano misure diverse per ogni Paese, si prega di rivolgersi ai contatti abituali all'interno della HELIOS per ulteriori informazioni e aggiornamenti su spedizioni e consegne.

Tutti i siti produttivi di HELIOS sono attualmente operativi con solo lievi interruzioni, nonostante molti nostri dipendenti ora lavorino da casa. Allo stesso tempo, stiamo riscontrando minimi disagi nelle consegne di materie prime. Stiamo ancora aumentando i nostri prodotti a magazzino e facendo del nostro meglio per fornire un alto livello di servizio ai nostri clienti. Tuttavia, poiché la situazione con i fornitori in Europa e le compagnie di trasporto cambia quotidianamente, Vi preghiamo di prendere in considerazione possibili ritardi nelle consegne e tempi di attesa più lunghi. Lo stesso vale per la limitazione nel confermare gli ordini, dal momento che molti Paesi europei e della CSI stanno valutando la chiusura delle frontiere. L'ultimo Paese che ha chiuso i suoi confini è la Russia, a partire dal 30 marzo 2020. Vi terremo informati in caso di disservizi significativi delle nostre consegne.

Pur garantendo un flusso ininterrotto delle nostre operazioni, la salute e la sicurezza dei nostri dipendenti e dei nostri collaboratori è la nostra principale preoccupazione. Tutte le misure che abbiamo adottato nelle ultime settimane sono ancora in vigore.

Al momento, tutti i siti produttivi di HELIOS funzionano senza interruzioni, ad eccezione della società Ecopolifix in Italia. Nell'ultima settimana, abbiamo aumentato ulteriormente i nostri prodotti a magazzino, nonché le quantità di imballi in tutti i siti produttivi. Siamo inoltre in stretta comunicazione con i nostri fornitori al fine di valutare i possibili rischi nella catena di approvvigionamento. Al momento stiamo riscontrando minime interruzioni delle forniture di materie prime. Stiamo facendo del nostro meglio per mantenere alti i nostri livelli di servizio. Tuttavia, poiché la situazione con i fornitori in Europa e le compagnie di trasporto cambia quotidianamente, Vi preghiamo di considerare che ci potrebbero essere alcuni ritardi nelle consegne e tempi di attesa più lunghi. Nel caso ci saranno degli ostacoli significativi alle nostre consegne, Vi terremo informati.

A causa della situazione attuale e in conformità con le ordinanze governative della Slovenia e dell'Austria, le nostre rivendite rivolte a clienti privati ​​sono chiuse dal 16 marzo 2020. Questo vale per i negozi Mavrica in Slovenia e i negozi Fritze Lacke in Austria. Tutti i clienti a causa di questa situazione eccezionale, impossibilitati ad accedere ai nostri negozi in Slovenia, sono cortesemente invitati a effettuare il loro acquisto nel nostro negozio online.

In HELIOS, monitoriamo quotidianamente la situazione relativa alla diffusione del coronavirus (COVID-19) e implementiamo tutte le misure necessarie garantendo al contempo un flusso ininterrotto delle nostre operazioni. Allo stesso tempo, la salute e la sicurezza dei nostri dipendenti e azionisti è la nostra principale preoccupazione. Nelle ultime due settimane abbiamo preparato diverse linee guida e misure per mantenere standard igienici adeguati negli uffici, nelle aree comuni e negli impianti di produzione. Abbiamo anche preparato linee guida e misure aggiuntive per tutti i visitatori e gli appaltatori esterni delle sedi HELIOS e organizzato aree dedicate per i camionisti.

Con l'obiettivo di ridurre il contatto fisico, abbiamo accordato con i nostri dipendenti di lavorare da casa, ove possibile. Abbiamo cancellato tutti i viaggi di lavoro, i corsi di formazione, le attività educative e gli eventi, nonché altri incontri non urgenti. Siamo ancora disponibili per Voi tramite i nostri contatti abituali all'interno delle aziende HELIOS tramite e-mail, telefoni cellulari e altre tecniche di comunicazione a distanza, come le telefonate in conferenza o chiamate Skype.

Ci auguriamo che le misure sopra menzionate possano causare il minor disturbo possibile nella comunicazione, nella consegna e nell'efficienza dell’ operatività aziendale. Crediamo che insieme supereremo le difficoltà e costruiremo basi ancora più forti per il momento in cui la situazione tornerà alla normalità.

Le autorità in Europa stanno adottando misure per garantire la salute, la sicurezza e il benessere dei cittadini con il deteriorarsi della situazione con l’epidemia di coronavirus (COVID-19). Per essere in linea con questo anche in HELIOS stiamo intensificando ulteriormente i nostri provvedimenti organizzativi.

Al momento, tutti i siti produttivi di HELIOS funzionano senza interruzioni, producendo e spedendo il più possibile. Ci stiamo occupiamo di mantenere giacenze consistenti nei magazzini di tutti i siti produttivi, nelle nostre società commerciali e presso grandi distributori. Da mercoledì 18 marzo 2020, la nostra società Ecopolifix SRL, con sede in Italia, sospenderà tutte le attività lavorative fino a mercoledì 25 marzo 2020 sia nel sito produttivo di Riese Pio X che in quello di Tezze sul Brenta.

Come misura precauzionale contro l’ulteriore diffusione del coronavirus (COVID-19), abbiamo richiesto ai nostri dipendenti di lavorare da casa, ove possibile, al fine di ridurre al minimo il contatto quotidiano. I Vostri contatti abituali all’interno di HELIOS rimarranno a Vostra disposizione tramite telefoni cellulari, e-mail e altre tecniche di comunicazione a distanza, come le telefonate in conferenza o chiamate Skype.

Poiché tutti i siti produttivi di HELIOS hanno sede in Europa, stanno già affrontando diverse situazioni a causa dell’emergenza sanitaria e delle misure adottate dalle Autorità. Faremo del nostro meglio per ridurre al minimo l’impatto di queste misure sulla nostra operatività, tuttavia la situazione cambia quotidianamente. Pertanto ci dispiace informarVi che attualmente non possiamo più garantire tutte le date di consegna e rispettare gli ordini confermati. Lo stesso vale anche per i nuovi ordini, per i quali non siamo in grado di dare conferme con una data di consegna definita.

Nei prossimi giorni cercheremo di garantire che i nostri Clienti abbiano ancora la possibilità di essere serviti di nostri prodotti attraverso i nostri distributori o altre società all’interno di HELIOS. Pertanto, le nostre aziende locali ti informeranno sullo stato della consegna anche separatamente.

Stiamo facendo del nostro meglio per prevenire eventuali disservizi e ci stiamo preparando a ristabilire il nostro livello di servizio standard per il momento in cui l’epidemia da Coronavirus (COVID-19) si sarà ridotta e le attuali misure di prevenzione si saranno allentate.

Per ogni eventuale richiesta restiamo a Vostra completa disposizione e saremo, in ogni caso, ben lieti di affrontare insieme a Voi le importanti sfide, imminenti e future, che ci attendono e di rafforzare ed espandere la nostra collaborazione.

L’epidemia di Coronavirus (COVID-19) è stata regolarmente monitorata negli ultimi due mesi e mantenuta aggiornata. Dato che i casi di contagio sono stati ora confermati in diversi paesi in Europa, le nostre misure organizzative sono state rafforzate di conseguenza.

Tutti i siti produttivi di HELIOS sono situati in Europa e funzionano senza interruzioni. Inoltre, il gruppo HELIOS mantiene una solida posizione in termini di scorte e una rete altamente differenziata con diversi fornitori. Al momento, non abbiamo informazioni che il coronavirus si sta diffondendo da o verso i nostri dipendenti. Inoltre, Helios mantiene una solida posizione in termini di forniture di materiale e una rete di fornitori ampiamente ramificata. Allo stesso tempo, siamo in costante contatto con i nostri fornitori per valutare i potenziali rischi nella loro catena di approvvigionamento.

Al momento non prevediamo sui nostri canali di fornitura effetti che deriverebbero da un focolaio di coronavirus. Tuttavia, poiché la situazione in Italia cambia ogni giorno e potrebbe influire sulla nostra catena di approvvigionamento, vi terremo informati in futuro. Lo stesso vale per le informazioni relative all’attività della nostra società Ecopolifix, con sede in Italia, che attualmente invia anche separatamente comunicazioni a tutti i suoi clienti e partner commerciali.

In HELIOS, la salute e la sicurezza sono molto importanti. Pertanto, abbiamo sviluppato diverse misure e linee guida per prevenire la possibilità di infezione da coronavirus sul posto di lavoro e in viaggi di lavoro, nonché linee guida per riunioni, eventi e visitatori.

Al lavoro:

  • Spesso ci laviamo le mani con acqua e sapone o disinfettiamo le nostre mani se acqua e sapone non sono disponibili (come raccomandato dalle istituzioni sanitarie nazionali).
  • Evitiamo il contatto ravvicinato con persone che mostrano segni di infezione e con visitatori dall’Italia o altre aree ad alto rischio di coronavirus – Italia, Cina, Corea del Sud.
  • Seguiamo le regole di igiene in caso di tosse (come raccomandato dalle istituzioni sanitarie nazionali).
  • Restiamo a casa se ci ammaliamo. Se abbiamo un membro della famiglia affetto da coronavirus, informiamo i nostri superiori.
  • Evitiamo spazi chiusi / stanze con un gran numero di persone e garantiamo una ventilazione costante degli spazi chiusi.
  • Puliamo e disinfettiamo regolarmente oggetti e superfici che tocchiamo spesso.

In viaggio d’affari:

  • Sono vietati tutti i viaggi di lavoro in Italia o in altre aree ad alto rischio di infezione
  • Misure igieniche preventive si applicano anche durante i viaggi di lavoro. Anche qui, evitiamo il contatto con persone che mostrano segni di infezione.
  • Dopo il ritorno da tutti i viaggi di lavoro, osserviamo il nostro stato di salute per 14 giorni – se durante questo periodo si verifica la febbre, accusiamo malessere e tosse, consultiamo un medico e rimaniamo a casa.
  • I dipendenti che sono stati nelle aree di infezione da coronavirus ad alto rischio negli ultimi 14 giorni – Italia, Cina, Corea del Sud devono immediatamente comunicarlo ai loro superiori e rimanere a casa.

Riunioni ed eventi:

  • Riduciamo e limitiamo il numero di riunioni, eventi e corsi di formazione nelle nostre sedi il più possibile o li rimandiamo a una data fattibile.
  • Se possibile, utilizziamo mezzi alternativi di comunicazione a distanza, come teleconferenza o chiamate Skype.
  • Rinviamo tutte le riunioni e le visite di clienti e partner commerciali dall’Italia e da altre aree ad alto rischio di infezione da coronavirus finché la situazione coronavirus non sarà sotto controllo.

Visitatori che non fanno parte del gruppo HELIOS:

  • Tutti i visitatori delle sedi del Gruppo HELIOS (clienti, partner commerciali, fornitori, appaltatori) devono avvisarci se negli ultimi 14 giorni hanno visitato aree ad alto rischio di infezione da coronavirus: Italia, Cina, Corea del Sud. In tali casi, i visitatori non hanno accesso alle nostre sedi.
  • A tutti i visitatori dei siti HELIOS viene misurata la temperatura corporea prima di accedere al sito. I visitatori con febbre non hanno accesso ai siti.
  • HELIOS organizzerà aree e locali dedicati per i fornitori, ad es. camionisti.

Grazie per la comprensione e la collaborazione durante questa emergenza. Per ulteriori informazioni, si prega di contattare le vostre persone di riferimento in HELIOS.